Una collezione di Tex è un grande classico per gli amanti dei fumetti. Con oltre settant’anni di pubblicazioni ininterrotte, Tex si piazza saldamente nell’Olimpo dei fumetti più collezionati di sempre. Tra prime edizioni, ristampe e pubblicazioni speciali, facciamo un rapido excursus tra la varie collezioni che gli amanti della serie ricercano e ambiscono maggiormente.

Collezione Tex Willer: quali sono le serie principali da collezionare

collezioni di tex strisce

Strisce di Tex

L’esordio del cowboy bonelliano avviene proprio su questo formato il 30 settembre 1948. Il formato a striscia tipico dell’epoca, 16,5 x 8 cm, porta per la prima volta nelle edicole il mondo del nostro ranger. Le strisce di Tex vengono pubblicate per un periodo lunghissimo, fino al 1967, per un totale di 36 serie.

Un raccolta quindi lunga da completare, portata avanti dai puristi che oltre il divertimento delle storie vogliono godersi il piacere della pubblicazione “old fashioned”.

Collezioni di Tex: le Raccoltine

Di maggiore richiamo per i collezionisti sono le due serie di raccolte create con i resi degli albetti a striscia. Conosciute anche come “raccoltine”, si tratta della serie 1/7 e della serie bianca. Sono costituite da 6-8 albi di resa assemblati e rimessi in vendita con una nuova copertina. Trattandosi di albi così costituiti, ovviamente la tiratura è molto più limitata, e alcuni numeri possono essere davvero ostici da reperire, e comunque molto costosi. Per esempio il numero 4 della serie bianca, o il 3 e il 6 della 1/7 sono dei veri e propri unicorni per i collezionisti. Possedere una di queste collezioni complete è motivo di grande orgoglio e soddisfazione per un collezionista di Tex. Meno ricercata, ma forte comunque dei suoi estimatori, la collezione della serie rossa. Non è una raccoltina composta da giornalini di resa, ma una vera e propria ristampa delle prime due.

tex albo d'oro

Albi d’Oro.

Gli albi d’Oro vengono pubblicati a partire dal 1952 con frequenza quindicinale. Si trattava di un formato già utilizzato dalla Mondadori, dal quale prende il nome. Questi albi contengono ognuno la ristampa di tre strisce di Tex, con una copertina inedita disegnata da Galep. Le copertine di questa serie sono universalmente riconosciute come le più belle prodotte dal talentuoso disegnatore.

tex prima serie gigante

Prima serie gigante

I pezzi più rari di Tex appartengono a questa serie. Conosciuta anche come Tex 1-29, è una serie creata in maniera identica alle raccoltine. I 29 albi di questa serie furono composti assemblando i numeri di resa dei Tex in formato Albo d’Oro, e rivestendoli con una nuova copertina. Si ottiene così quello che diventerà il formato definitivo della testata, e che ancora oggi viene chiamato “formato Bonelli”. Anche in questo caso la limitatissima tiratura e la scarsissima distribuzione ne aumenta il valore collezionistico. Per la prima serie di Tex i numeri più ricercati e rari sono i primi tre e il numero 17.

Esistono in Italia pochissime collezioni complete di questa serie, ed è sicuramente quella di maggiore pregio tra le varie raccolte di Tex.

copertina

Seconda serie gigante

La seconda serie gigante è quella che, nata nel 1958, troviamo ancora oggi in edicola. La serie inizia come prima ristampa ufficiale delle storie di Tex in ordine cronologico, e a partire dal numero 96 pubblica le storie inedite. Albi protagonisti di molte collezioni e anche di dibattiti ed accese discussioni tra gli esperti. Difatti, soprattutto i primi numeri vantano una storia editoriale incerta e disordinata. Tra le molte ristampe, le censure, le varianti, la nebulosità delle date, lo stesso albo può presentare moltissime variazioni, che forniscono sempre interessanti spunti di conversazione agli appassionati e ai collezionisti.

Particolarmente ricercati tra gli albi di questa serie sono quelli spillati, e quelli non censurati.

collezione tex tre stelle

Collezione Tex tre stelle

La serie tre stelle di Tex costituisce la prima ristampa ufficiale delle seconda serie gigante, infatti è anche conosciuta come ristampa 2926. Anche questa serie ha avuto parecchie ristampe, e per quanto sia una collezione un po’ sottovalutata dagli estimatori di Tex, è comunque una bella edizione, la più fedele alla seconda serie censurata. É caratterizzata dal disegno di tre stelle azzurre sulla costa dell’albo.

collezione di tex repubblica

Collezione Tex Repubblica

Nel 2007 arriva in edicola questa bella collezione di Tex, che ripubblica in ordine cronologico le storie della seconda serie gigante, per la prima volta in versione a colori. Costituita da grossi volumi con la costa blu e copertina dell’ottimo Claudio Villa, la collezione Tex Repubblica, inizialmente pianificata per 50 uscite, è stata poi prolungata ad oltranza, motivo per cui è stata abbandonata da molti.

albi speciali tex willer ivo milazzo

Albi speciali di Tex (Texoni)

Molto apprezzati dai lettori di Tex, i cosiddetti “Texoni” nascono come albi disegnati da fumettisti esterni alla Bonelli. Possono quindi vantare la partecipazione di grandi nomi, come Magnus, Sergio Zaniboni, Ivo Milazzo, José Ortiz, Carlos Gòmez, Alfonso Font e molti altri. Nascono da un’idea di Sergio Bonelli, che negli anni ’80, grazie a questa unione tra il personaggio di punta della casa editrice e il fumetto d’autore, dona nuova linfa alla testata. Gli albi speciali di Tex sono pubblicati a cadenza annuale, e rappresentano un appuntamento molto atteso per gli appassionati.

collezione albi speciali tex willer 1

Albi cartonati

Nati come strenna editoriale in occasione del Natale, raccolgono una selezione di storie scelte in un grosso volume cartonato. Esistono tre serie di questi albi cartonati, pubblicati a partire dal 1975, pubblicati da Mondadori su licenza Bonelli. Questa serie non ha valore collezionistico, ma resta apprezzata dai lettori per la qualità delle storie contenute nei volumi.

Quanti volumi ci sono nelle collezioni di Tex

Il numero delle pubblicazioni variano naturalmente secondo la serie di cui parliamo. In particolare:

  • Strisce di Tex. La raccolta completa è costituita da ben 973 numeri, divisi in 36 serie.
  • Raccoltine. La serie 1/7 è costituita appunto da 7 numeri, mentre la serie bianca da 132.
  • Albi d’Oro. Sono in totale 205 numeri suddivisi in 8 serie.
  • Prima serie gigante. Composta da 29 numeri, è infatti nota anche come “Tex 1-29”.
  • Seconda serie gigante. La serie ancora in edicola, al momento ha ampiamente superato i 700 numeri .
  • Tex tre stelle. É composta da 636 albi.
  • Tex Repubblica. Si è conclusa definitivamente nel gennaio 2015 con 256 numeri.
  • Albi speciali. Al momento è composta da 38 numeri, il cui ultimo è “I due fuggitivi” del giugno 2022.
  • Albi cartonati. Al momento i volumi cartonati sono 33.

Quanto vale una collezione di Tex: quotazioni e prezzi

Per la valutazione delle singole collezioni rimandiamo agli articoli dedicati ad ognuna e all’articolo di riferimento con le linee guida principali. Ci limitiamo qui a considerare i fattori che possono influire sulle quotazioni delle collezioni. Il primo elemento da prendere in considerazione è sicuramente lo stato di conservazione dell’albo. Gli albi da collezione acquistano valore in maniera direttamente proporzionale alle condizioni in cui si è mantenuto. Questo vale sia per gli albi più rari che, forse ancora di più, per gli albi più comuni, perché se l’offerta è più ampia il collezionista tende a puntare più sulla qualità del fumetto.

Ricordiamo che le quotazioni dei fumetti sono soggette a naturali oscillazioni verso l’alto o verso il basso nel corso degli anni. Questo può essere dovuto alle mode, a fenomeni di costume relativi ad un particolare momento, oppure alla perdita di pubblico e di interesse verso un particolare personaggio. Non sempre albi acquistati a caro prezzo 30 anni fa mantengono il loro valore nel tempo, e ancora meno lo aumentano.

Tex è un caso emblematico in questo senso. Data la grandissima tiratura e il gigantesco numero di lettori, in moltissime case oggi è presente una collezione di albi di Tex successivi agli anni ’60. Quanto valgono queste raccolte? Seppur depositarie di un grande valore affettivo, queste collezioni oggi possiedono semplicemente il valore della lettura, quantificabile in poche decine di centesimi al pezzo.

Collezione di Tex: dove comprare per collezionismo

Con alcune eccezioni che riguardano i numeri più vecchi e rari, le collezioni di Tex sono abbastanza abbordabili e facilmente reperibili. Se abbiamo un rivenditore di fiducia, sia negozio fisico che on line, molto probabilmente riuscirà a procurarci qualsiasi cosa ci interessi, generalmente in buone/ottime condizioni.

Possiamo trovare grande scelta naturalmente online, sia presso le fumetterie che sulle piattaforme di vendita tra privati come ebay o vinted. Trattandosi di vecchi albi generalmente ereditati da nonni e padri,  è molto facile che vengano immessi in questo tipo di mercato. In particolare se ci interessa acquistare anche interi lotti di fumetti, possiamo partecipare alle aste su ebay, per provare a spuntare un prezzo più vantaggioso su molti albi.

Per i numeri più ricercati e rari possiamo dare un’occhiata invece alle aste su Catawiki. Specialmente se non siamo esperti riguardo l’autenticità dei pezzi, questa piattaforma ci offre una garanzia in più grazie agli esperti che esaminano gli articoli prima di metterli in asta.