Categoria: Tex Willer

Quali sono le strisce di Tex: storia editoriale Il formato “a striscia” è la prima veste editoriale con cui Tex approda in edicola, il 30 settembre 1948.  Si tratta di piccoli albi in bianco e nero, spillati, di formato 16,5 x 8 cm. Era il formato all’epoca più utilizzato per questo tipo di pubblicazioni, perché realizzato con delle misure che permettevano di ottenere 3 strisce…

Read More

Quando parliamo di Tex non censurati ci riferiamo generalmente ai primi 14 numeri della seconda serie gigante di Tex. La prima ristampa  delle avventure del cowboy che ripubblica, a partire dalla fine del 1958, tutte le storie in ordine cronologico. In quegli anni ci si ritrova ad affrontare un problema che sta mettendo in agitazione il mondo dell’editoria. L’ombra della censura minacciava le pubblicazioni a…

Read More

Quando parliamo di Tex spillati ci riferiamo per lo più ai primi 43 numeri della seconda serie gigante. La seconda serie gigante è quella che continua la pubblicazione delle storie inedite di Tex nel nuovo formato che diventerà lo standard della casa editrice Bonelli. Tex spillati: storia editoriale I primi fumetti di Tex escono in edicola nel formato a striscia tipico dell’epoca. Un giornalino di poche…

Read More

Negli oltre 70 anni trascorsi dalla nascita della testata, moltissimi personaggi hanno popolato le pagine di Tex. Compagni, nemici, amici e apparizioni occasionali: tutti personaggi tipici delle ambientazioni western, con poche eccezioni. Sceriffi, criminali, donne da saloon, nativi americani, pionieri e contrabbandieri.  Genesi del personaggio e caratterizzazione L’idea di Tex nasce nel 1948, parallelamente a quella per un altro personaggio: Occhio Cupo. Occhio cupo era…

Read More
Back to top