Il 27 marzo del 1994 è uscito in Italia il numero 2000 di Topolino. Un traguardo storico per il settimanale, che si presenta in edicola in un formato doppio, con più pagine e più storie. L’albo avevo un prezzo di 2500 lire e al suo interno conteneva alcune fra le firme più prestigiose di Disney Italia. Gli anni 90 furono infatti un periodo d’oro per il settimanale italiano, che catalizzava intorno a se le grandi firme dei maestri del passato e diversi giovani autori molto promettenti. Per intenderci, erano gli anni in cui erano ancora attivi artisti come Romano Scarpa, Rodlfo Cimino o Luciano Bottaro e si guadagnavano la loro meritata ribalta i loro eredi, come Carlo Panaro o Fabio Michelini, presente con ben due testi sul Topo 2000. In questo articolo abbiamo deciso di parlare di questo numero così importante sia artisticamente che da un punto di vista del valore collezionistico, così come fatto per Topolino 3000.

topolino 2000: valore e quotazione

topolino numero 2000 valore, quotazione, storie e autori
Gli anni 90 sono un periodo d’oro per le testate Disney e dei fumetti di Topolino nello specifico, in Italia. La tiratura del settimanale superava sovente il milione di copie e in occasione del numero speciale 2000, essa aumentò ulteriormente. Se consideriamo che recentemente si è arrivati a toccare record negativi di 60000 copie distribuite, non c’è pertanto da stupirci se oggi questo albo sia estremamente comune: ne furono stampati tanti e lo comprarono veramente in tanti. Tante copie disponibili sul mercato, si traducono in oggetto comune, pertanto la sua valutazione economica è molto bassa, di più o meno 5 euro per copie in ottime condizioni. Il discorso però cambia leggermente se il fumetto è accompagnato dai suoi gadget e allegati o se si presenta nuovo, blisterato da edicola. Nuovo, con la busta d’oro e i suoi gadget (di cui parleremo a breve) si vende a circa 40 euro. Resta di fondamentale importanza, come sempre nei casi di compravendita di fumetti usati, la valutazione delle condizioni. Alla luce del fatto che non è un fumetto raro, se non è neanche in condizioni ottime forse vale la pena tenerlo per goderci la sua lettura.

Topolino 2000: storie e autori

Topolino 2000 storie
Il sommario delle storie è questo:
– Topolino 2000 (testo Bruno Sarda, disegni Giorgio Cavazzano).
– Chi ha rubato Topolino 2000 (testo Carlo Panaro, disegni Romano Scarpa).
– Paperino e la sauromania (testo e disegni Giulio Chierchini, Moreno Chistè, Valerio Oss).
– Omaggio al 2000 (sequenza di tavole singole realizzate dagli autori di Topolino Italia).
– Paperino e la grande fiera meccanica (testo Fabio Michelini, disegni Fabio Celoni).
– Zio Paperone e l’operazione pomo…d’oro (Testo Alessandro Sisti, disegni Silvio Camboni).
– Topolino e la sfida del 2000 (testo Fabio Michelini, disegni Roberto Santillo)
– Zio Paperone e il reinnesto dell’albero genealogico (testo Rodolfo Cimino, disegni di Comicup).

La storia che apre l’albo, intitolata Topolino 2000, contiene molti riferimenti al collezionismo fumetti: Topolino infatti si trova all’interno della direzione del settimanale per festeggiare il numero 2000 e il direttore gli mostra una rara copia del numero 1. La copia è considerata così preziosa che perfino Zio Paperone fa la sua offerta per accaparrarsela. Inoltre, è particolarmente apprezzata la citazione di “L’inferno di Topolino”, memorabile storia di ispirazione dantesca scritta dal maestro Martina.
Si chiude anche la storia a puntate “Chi ha rubato Topolino 2000”, interessante giallo che ha tenuto banco fino al numero “evento” 2000..

Valore fumetti topolino anni 90

Il valore economico di questi albi è prossimo allo zero. A parte il 2000, che comunque ha stime non certo da capogiro, gli altri numeri sono acquistabili per pochi centesimi. L’elevata tiratura li ha resi comunissimi, si trovano in vendita sia online che sui mercatini in grandi quantità. Questo non toglie nulla al loro valore artistico, ma se la vostra curiosità riguardava quello economico, una valutazione di circa 30 / 40 centesimi ad albo (in blocco) o 80 centesimi / 1 euro al dettaglio, è quella corretta.
Il discorso cambia leggermente se parliamo di numeri blisterati con all’interno i gadget: ma anche in questo caso bisogna prima considerare di quale gadget stiamo parlando. Un Topolino con gadget Topowalkie blisterato, per esempio, vale economicamente più di uno con il risate boom. Sono molto gradite anche le automobiline di Paperino, Paperina, Topolino, Pluto o Pippo, così come i piccoli aeroplani. Questo, purché siano rigorosamente sigillati nel blister.

Topolino 2000, gli allegati

topolino 2000 gli allegati
Il gadget abbinato era “una busta d’oro” e lo si trova sul retro del fumetto. Conteneva simpatici “cimeli” da conservare, come il fondale speciale o la cel di Topolino 2000. Ma non c’era soltanto questo: richiedendolo al proprio edicolante, si poteva acquistare lo speciale Topolino 2000, che comprendeva la celebre copia anastatica del Topolino numero 1. Ristampa comunissima e riconoscibilissima ma che ancora oggi miete “vittime” fra i meno esperti che se la ritrovano fra le mani e pensano di avere un numero 1 originale. Sarebbe sufficiente guardare la quarta di copertina, dove è chiaramente riportato che si tratta di una ristampa.