Il Castello di Grayskull Masters of the Universe: componenti, storia, valore

19 Ottobre 2023

Abbiamo dedicato diverse pagine ai personaggi dei Masters of the Universe e ora è giunto il momento di dargli anche un tetto sopra la testa.
Solo ai buoni però, perché i cattivi dovranno rifugiarsi nell’umida Snake Mountain, il Playset di Skeletor e degli altri villain.
Il castello di Grayskull è uno dei simboli dei Masters e, diciamolo pure a voce alta, del giocattolo anni 80 da collezione. In quegli anni era uno dei playset più ambiti e anche uno dei più grandi in vendita nei negozi (rimanendo sempre in tema Masters è stato superato da Eternia), i bambini impazzivano letteralmente per averlo e sono tornati a impazzire ora che sono grandi perché lo rivogliono. Andremo quindi alla sua scoperta, elencheremo gli accessori che lo compongono e quali sono i particolari da tenere in considerazione prima di comprarlo o venderlo.

Castello di Grayskull, storia e origini

A prima vista questa fortezza non sembra un posto molto sicuro: la facciata raffigura un teschio e il colore è un po’ lugubre. Non esattamente la sede che ti aspetteresti per dei bravi ragazzi come He Man e i suoi amici.
Tuttavia sono state fornite diverse versioni sulla sua origine e sta a voi scegliere quella che più vi aggrada:
– l’aspetto tenebroso dissuade i pavidi dall’ accedere al castello, in questo modo soltanto i guerrieri più valorosi e coraggiosi decideranno di entrarvi.
– Il castello è stato costruito dal re Grayskull aiutato dal gigante Pre-Eternia Tytus, su una rocca dove in precedenza sorgeva un gigantesco teschio di pietra custode di magici poteri.
– Molto banalmente, gli artisti che lo disegnarono pensavano di dover costruire il covo di Skeletor e dei cattivi.
Fatto sta che dal momento della sua costruzione, il mitico Re Grayskull si è insidiato al suo interno e vi è rimasto perfino dopo la sua morte.

Il castello di Grayskull nei cartoni animati e nei mini-comics

Il tanto celebrato potere di Grayskull è custodito all’interno di questa rocca inaccessibile e deriva dallo spirito del Re, la cui forza è racchiusa nella spada, che vedete impugnare ad He Man
mentre pronuncia, per toglierci ogni dubbio, proprio “Per il potere di Grayskyull!”
All’inizio della storia il Re è già perito, ma fra le mura del castello vive la maga Sorceress. Lo spirito di costei non è incarnato sempre dalla stessa persona, ma cambia. All’epoca dei fatti la Sorceress è Teela-Na, una donna che viveva in un villaggio dove i cattivi avevano commesso crimini e razzie. Per proteggere la sua famiglia accettò di incarnarsi in Sorceress, ottenendo poteri incredibili, l’immortalità ma anche la prigionia: lei non può lasciare il castello, se non la notte sotto forma di falco.
Le sue guardie più fidate sono He man, Man at Arms e Teela, che è anche sua figlia, ma lei non sa di esserlo.

Castello di Greyskull vintage, I componenti

Siccome ci occupiamo soltanto del playset vintage, rigorosamente anni 80, è bene indicare con precisione tutti i piccoli e grandi accessori che lo compongono.
Castello di Grayskull, accessori
In questa prima foto potete osservare:
– Armeria, a sua volta composta da
Ascia, Alabarde (2), piccola pistola, Spada, fucile, lancia, scudo, mazza.
– Gargoyle collegato al cavo dell’ascensore.
– Asta dell’ascensore.
– Ascensore.
– Trono.
– Asta con adesivo bandiera.
– Trono.
– bandiera con relativa asta.
– Scala.
– tre piccole basi interne.
– Cannone
– Combat trainer, composto da una base e una parte superiore.
castello di grayskull masters
Un corpo castello, che può essere aperto e chiuso come fosse una piccola valigetta.
adesivi grayskull
3 adesivi.
basi castello grayskyll mattel
Due basi grandi che costituiscono i piani del castello.

Cosa verificare prima di comprare o vendere il castello di Grayskull anni 80?

Con tutti questi elementi presenti sicuramente bisogna prestare un po’ di attenzione prima di acquistare il castello – in particolare modo online – o di venderlo. Sappiate che se siete voi a possederlo e a volerlo cedere, non indicando con precisione difetti e mancanze rischiate non solo di dover rimborsare chi compra (ormai in tutte le piattaforme il denaro viene trattenuto quando l’acquirente lamenta qualche problema), ma anche un feedback negativo.
Quindi, in entrambi i casi, che siate acquirenti o venditori, vi invitiamo a prestare attenzione:
– ovviamente che ci siano tutti gli accessori elencati.
– Che la scatola sia originale e non abbia grossi difetti, perché soprattutto le flap tendevano a staccarsi.
– Attenzione all’asta dell’ascensore! Si spezzava con grande facilità oppure si deformava, impedendo il normale scorrimento dell’ascensore stesso.
asta ascensore grayskull
– Attenzione anche all’ascensore: sul retro ha dei piccoli perni o gancetti, non devono essere rotti.
– C’è un meccanismo abbastanza delicato che costituisce l’action divertente del playset. Facendo scorrere il trono sul suo binario, scatterà la trappola, che consiste nell’apertura improvvisa di una botola. I due accessori sono comunicanti fra loro e bisogna verificare che il meccanismo funzioni.
– Assicuratevi che gli adesivi siano originale e non riproduzioni.

Catello di Grayskull (vintage) valutazione ed elementi rari

Il giocattolo ad oggi ha una valutazione media di circa 150 euro, completo, ma il prezzo di mercato è soggetto a grandi oscillazioni in base al periodo della vendita, paese, qualità di conservazione. Incompleto, se mancano i pezzi più rappresentativi, diventa molto difficile venderlo e ve ne sconsigliamo anche l’acquisto, spendereste più a completarlo accessorio dopo accessorio. I pezzi più rari sono senza dubbio la piccola pistola, che per le sue dimensioni andava persa facilmente, il Gargoyle e le armi in generale.

Il castello e le versioni moderne: classic, Origins, 200x

Numerose le riproduzioni, che però noi qui tratteremo solo sommariamente perché abbiamo scelto di occuparci di giocattoli non successivi agli anni 90.
– Grayskull castle classic: rilasciato nel 2013 è il più costoso e anche il più grande ed epico-
– 200x: Uscito nei primi anni del 2000, a circa dieci anni di distanza dall’uscita dell’ultimo masters vintage.
– Grayskull Origins: datato 2021, è la linea Mattel più economica, ma anche quella meno dettagliata.

Articoli correlati

Fumetti e rarità degli anni 90: 10 pezzi moderni che oggi hanno una quotazione elevata rispetto a quando uscirono in edicola! In questo sito scrivo quasi sempre di fumetti rari, d’antiquariato o anteguerra, ma anche...
Dopo l’articolo sui giocattoli maschili anni 80 e 90 è arrivato il momento di occuparsi di giocattoli femminili e più nello specifico di bambole e bambolotti. Il periodo del nostro interesse è sempre il ventennio...
Il 2 novembre del 1986 esce il secondo numero di Dylan Dog, dal titolo “Jack lo squartatore”. La sceneggiatura è ovviamente di Tiziano Sclavi, creatore dell’indagatore dell’incubo, che aveva già sceneggiato “L’alba dei morti viventi”....