Food fighters, direttamente dagli anni 80 le action figures Mattel guerrafondaie a forma di cibo: dove trovarli e qual è il loro valore?

Sul finire degli anni 80 i Food Fighters fanno la loro comparsa nei negozi di giocattoli italiani, sanitarie e grandi magazzini, hanno le fattezze di Junk food e sono armati fino ai denti. Altra caratteristica che li distingueva dai giocattoli di quel periodo era la flessibilità: avevano il busto cavo, in un materiale simile alla gomma che poteva essere schiacciato e gli arti rigidi. Ogni personaggio era equipaggiato con un’arma (un fucile o un mitra in genere), uno zaino e un cappello.
Il packaging era in linea con i soggetti, la grafica della card infatti replicava la parete di una cucina.
Nonostante oggi siano molto amati dai collezionisti e ricordati anche da chi semplicemente è stato bambino negli anni 80, i food fighters ebbero una “vita” commerciale breve e già negli anni 90 non furono più prodotti.

I personaggi della serie sono i seguenti:
– Burgedier, generale hamburger.
– Mean Weener, un Hot dog
– Fat Frency, un pacchetto di patatine
– Chip the Ripper, una patata cattiva. Ne esiste anche una variante scura di cioccolata molto rara.
– Major Munch, una ciambella ricoperta di cioccolata (quindi nera) o nella sua variante con succo di ciliegia (quindi color ciliegia). La variante è meno comune.
– Private Pizza, un trancio di pizza soldato
– Lieutenant Legg, tenete coscia di pollo
– Short Stack, pancake ricoperto da sciroppo d’acero o di mirtillo a seconda della variante. La variante al mirtillo è più rara della versione classica.
– Terror taco, un tacos ripieno
– Sergeant scoop, un gelato versione cioccolato o sorbetto (arancio). La versione cioccolato è più comune di quella sorbetto.

Esistevano anche dei veicoli:

Il BBQ bomber, una sorta di piastra per panini/catapulta, il fry chopper, una friggitrice elicottero, il combat carton una confezione per uova modificata in veicolo d’assalto.

Food fighters: qual è la loro valutazione e dove li posso vendere o comprare?

food fighters giocattoli
Da giocattoli non molto popolari negli anni 80, i food fighters sono diventati oggi un simpatico cimelio collezionistico di quel mitico periodo. Probabilmente il loro scanzonato stile anni 80 li ha resi delle icone del loro tempo e oggi pertanto vengono apprezzati da chi se li ricorda con nostalgia.
Non hanno una valutazione particolarmente alta e soprattutto se sono privi di armi li potete acquistare per pochi euro sui vari siti di compravendita online. Ne troverete davvero tanti in vendita e non venduti a pochi euro. Il discorso però cambia se non vi accontentate e li cercate completi di armi ed equipaggiamento: erano oggetti piccoli che si perdevano facilmente, pertanto nulla di difficile che il costo di un fucile possa essere identico a quello del personaggio disarmato.

Se invece volete venderli il consiglio è quello di sfruttare i vari siti di compravendita online dove qualche nostalgico possa apprezzarli ed evitare i mercatini dell’usato: il gestore di un mercatino difficilmente ve li pagherebbe più di un euro ciascuno e non è una fine gloriosa per dei guerrieri vintage come i nostri amici. Vendendoli online sicuramente perderete più tempo ma darete ai vostri food fighters maggiore dignità.
Se lo desiderate, potete inoltre proporli anche a me per una vendita diretta tramite l’indirizzo mail infograffitiblog@gmail.com o per telefono/whatsapp al numero 3518675462.

photo credit by worthpoint.com