La serie Color Fest nasce nel 2007, come collana extra delle avventure di Dylan Dog, con cadenza prima annuale, poi semestrale, infine trimestrale. Contiene solitamente diverse storie brevi (ma talvolta una sola lunga), a colori, affidate a sceneggiatori e disegnatori  che non fanno parte delle produzioni Bonelli. Questa è la particolarità della serie, croce e delizia dei lettori affezionati.

Dylan Dog Color Fest: storia editoriale

La collana Color Fest nasce da un’idea di Roberto Recchioni, curatore di Dylan Dog, ed è una sorta di spazio “sperimentale” per l’interpretazione del personaggio. La scrittura e il disegno di queste nuove storie sono frutto dei contributi di artisti affermati ma lontani dal mondo dell’antieroe bonelliano. La nuova pubblicazione rappresenta quindi una novità, e non solo perché mostra un Dylan sempre “alternativo”, ma fa discutere anche l’utilizzo del colore, che fino a quel momento era stato riservato soltanto ai numeri speciali. Il formato dell’albo è 16 x 21, e contiene 96 pagine.

A distanza di anni, e dopo oltre 40 pubblicazioni, secondo i lettori gli esiti di questo esperimento non sono sempre felici: si tratta di una collana che può riservare inaspettate gioie, ma talvolta anche spingere ad abbandonare la serie. Si tratta di una serie abbastanza divisiva: alcuni amano l’audacia delle sperimentazioni, mentre molti tra i lettori della vecchia guardia, più legati al personaggio creato da Sclavi, ne prendono le distanze.

Artisti che hanno partecipato alla serie

Qualche nome tra gli artisti creatori del Color Fest nel corso degli anni: Zerocalcare, Spugna, Akab, Maicol & Mirco, Giovanni Masi, Leo Ortolani, Tito Faraci & Silvia Ziche, Officina Infernale, Silver, Ausonia, Milo Manara.

Nel numero 18 della serie viene ripubblicato il remake della prima storia di Dylan Dog. Si tratta de “La nuova alba dei morti viventi” di Roberto Recchioni ed Emiliano Mammuccari, precedentemente edita nella collana “I colori della paura”.

Il numero 30 è invece dedicato interamente a Groucho, con tre storie: “Le regole della comicità”, “Per un pugno di like” e “Groucho-con”.

Dylan Dog Color Fest: prezzo e valutazione

Tutti gli albi Color Fest si possono attualmente acquistare sul sito della Bonelli al prezzo di 5,90 euro ciascuno. Si trovano a circa la metà usati sulle piattaforme di vendita come ebay o vinted. La serie è tuttora in corso con cadenza trimestrale, sempre a 5,90 euro.