Il grande Diabolik (che troviamo abbreviato GDK) è una serie che è stata edita da Astorina ed ha visto la sua nascita nel 1997. Principalmente racchiude storie inedite che vanno ad approfondire il passato e gli aspetti più nascosti di tutti i personaggi della serie regolare. Oltre ai protagonisti come Diabolik, Eva o Ginko, da spazio a molti personaggi minori che nella serie regolare hanno ricoperto un ruolo marginale.
Cerchiamo adesso di scoprire la cronologia, la storia editoriale e il prezzo degli albi più rari di GDK.

Fumetti il grande Diabolik: cronologia e storia editoriale

La cronologia del GDK vede numerose evoluzioni e stravolgimenti, partendo proprio dal primo numero del 1997. Fino al 2003 GDK usciva una volta sola l’anno. Dal 2003 fino al 2010 l’appuntamento è due volte l’anno, una in primavera e una estiva. Successivamente, fino ad oggi, ai due inediti di primavera ed estate si è aggiunta la terza uscita di una ristampa.

Fino all’anno 2019 ogni albo conteneva una sola storia inedita di almeno 170 pagine. A partire dal 2019, oltre alla storia principale, troviamo due storie piccole da 16 pagine ciascuna. Questo, hanno spiegato gli autori, per dar spazio anche ad altri autori che con due sole storie l’anno non avevano molte opportunità di fare apprezzare il proprio talento.
L’intera cronologia dell’opera potete trovarla anche qui

Fumetti il grande diabolik: illustratori, sceneggiatori e particolarità della serie

Dal 1996 ad oggi molti sono i disegnatori e gli sceneggiatori che si sono avvicendati per dar lustro all’opera. Le prime 5 uscite sono illustrate tutte da Sergio Zaniboni, molto spesso insieme a Paolo Zaniboni.
Il primo numero dal titolo un tesoro rosso sangue vede le illustrazioni di Zaniboni, Paludetti e Fiumali. Soggetto e sceneggiatura sono di Ferrario e Martinelli. Ritroviamo Patricia Martinelli, direttore responsabile dalla morte di Angela Giussani, fino al 2007, assente solo in pochi albi. Il disegnatore più prolifico del grande Diabolik è Palumbo, fra le firme di maggior lustro sono presenti ancora oggi Cerveglieri e Barison. Lo sceneggiatore più presente è Mario Gomboli. Fra gli sceneggiatori una menzione di merito speciale va anche a Tito Faraci, autore eclettico che nel fumetto è stato in grado di spaziare praticamente ovunque: da Diabolik, a Bonelli e perfino Topolino.
Alcune storie presenti sono dei remake o dei retcon, come il re del terrore o l’arresto di Diabolik. L’uscita del 2003 racconta la storia di Eva in chiave leggermente alternativa, mentre in altri numeri si parla più specificatamente del passato di Diabolik, di Ginko, di Althea e perfino di Gustavo Garian.

Fumetti il grande diabolik: prezzo

I volumi più rari e che hanno il prezzo più alto sui siti dell’usato sono i primi due delle prime edizioni:
– Un tesoro rosso sangue, (Astorina, 1997), ha un valore di 10,00 euro;
– La vendetta ha la memoria lunga (Astorina, 1998), ha un valore oggi di circa 6 euro.
In generale, i volumi che vanno dall’anno 1996 all’anno 2003 hanno un costo che varia dai 5 ai 10 euro. Mentre, per quanto riguarda tutti i volumi successivi, il costo è fra i 3 e i 5 euro. Sui siti di vendita per collezionisti si può trovare l’intera serie a tanti costi diversi, in base soprattutto allo stato di conservazione dell’albo e alla data d’uscita. Normalmente, una serie completa costa circa 100 euro.