Alika, quali sono i fumetti più rari e che valore possono avere

Siete possessori di qualche fumetto di Alika e volete conoscerne la storia o il valore? In questa pagina troverete curiosità e informazioni su questo divertente ma poco noto fumetto fantascientifico direttamente ispirato al personaggio di Barbarella (interpretato da Jane Fonda nell’ominimo film), e cercheremo di valutare insieme quali sono i numeri più rari e più difficili da reperire per i (pochi ahimè) collezionisti di questa breve serie.

Alika: La storia del fumetto

Alika è il nome del personaggio protagonista di una serie di soli 20 numeri pubblicata da Cofedit e ideata da Furio Arrasich. E’ un’ eroina spaziale che nelle sue avventure affronta dei viaggi interplanetari accompagnata da un robot di nome Absur. Questo fumetto, realizzato tra il 65 e il 67 si inserisce all’interno del filone fantascientifico/trhiller senza disdegnare qualche palese ammiccamento al genere erotico, che per tutti gli anni 70 vedrà un fiorire di innumerevoli pubblicazioni oggi quasi tutte dimenticate. Nonostante la tematica fantascientifica, I disegni particolareggiati e sexy di Chiapperotti, Mangiarano, Todaro e altri fanno di Alika un fumetto per adulti. Dal numero 7 in poi Alika si trasforma in una testata satirica con riferimenti nemmeno troppo nascosti alla situazione politico culturale del periodo. questo cambio di rotta non dura però molto, poiché con l’uscita in edicola del numero 12 la censura si abbatte sul fumetto, costringendo i suoi autori a ridimensionare la verve pungente.
Sammarini e Todaro avevano addirittura modificato i volti e introdotto nuovi personaggi dalle sembianze di personaggi politici, ma anche dello spettacolo come Mina o come i Beatles. Dopo la censura del numero 12, le stampe si fanno sempre più sporadiche e Alika smette di esistere con il numero 20. Il motivo per cui il numero 12 sia stato censurato e ritirato dal commercio è avvolto nel mistero: il procuratore di Lodi all’epoca fece riferimento a vignette non adatte a un pubblico di bambini, ma oggi si ritiene che dietro il ritiro dal mercato di Alika numero 12 ci fossero motivi politici; i disegnatori di Alika infatti crearono due personaggi di nome Amintor e Morok rispettivamente ispirati ad Amintore Fanfani e Aldo Moro e Amintor vinse una gara di salto in alto saltando 2,10. impresa impossibile per l’epoca.

Alika fumetti rari valutazione

Nonostante il numero 12 sia stato ritirato dal commercio, non è questo il numero chiave della serie. I numeri più rari di Alika sono in realtà il 16, il 17, il 18, il 19 e il 20. Come per molte serie, gli ultimi numeri sono infatti quelli che ebbero una tiratura inferiore e quindi oggi molto più ardui da trovare. Per quanto concerne il potenziale di rivendita dei suddetti albi però le condizioni sono sempre la discriminante principale per stabilirne un valore orientativo. Non ci sono nazioni intere di collezionisti di Alika e quei pochi a cui interessa gradiscono avere albi in ottime condizioni.

Contattami

Per qualsiasi informazione sui fumetti o per vendere alcuni di essi puoi contattarmi alla mia casella mail [email protected] ricordando di seguire il regolamento!