Zagor fumetto, valutazione economica gratuita. Proponici, vendi o scambia con altri appassionati i tuoi fumetti di Zagor Bonelli

In quest’articolo vi parlerò dei fumetti Zagor rari editi da Bonelli, racconterò la genesi della storia di questo personaggio e cercherò di fornire una valutazione “realistica” in base alla data d’uscita, le condizioni e alla tiratura dei fumetto. Oltre a conoscere la loro storia, scoprirete quali sono i numeri chiave di Zagor e come riconoscere la prima edizione dalle ristampe.

La storia dei fumetti Zagor

Zagor non è il vero nome del protagonista del fumetto: il vero nome del personaggio principale della storia è Patrick Wilding. L’ideatore del fumetto è Sergio Bonelli che nel 1961 pubblicò la prima storia di Zagor nel numero 52 di quella che all’epoca era una collana già esistente, la Zenith gigante. Il personaggio riscosse un successo tale che i suoi autori decisero di svilupparlo dandogli spazio in una serie che ancora oggi viene venduta nelle edicole: per l’appunto, la serie di Zagor. La trama del fumetto varia da storia a storia, ma le tematiche pur avendo un’ambientazione western sfociano spesso nel fantasy. Il fumetto Zagor ha anche una morale: dimostrare che il male e il bene possono essere spesso due facce della stessa medaglia. All’inizio della nostra storia il padre di Patrick Wilding viene ucciso e il figlio coverà dentro di se il seme di una vendetta così feroce che lo porterà a viaggiare in cerca degli assassini di suo padre. Nel suo percorso scoprirà però che anche suo padre si era macchiato di diversi omicidi, comprendendo che il male può giungere anche da persone insospettabili e che amiamo. Zagor decide quindi di concentrare tutti i suoi sforzi per la difesa dei deboli e degli oppressi dalle angherie dei malvagi. Adesso che ho introdotto il personaggio, sei pronto per scoprire quali sono i fumetti Zagor più rari da trovare sul web.

I fumetti Zagor più rari

Il fumetto Zagor più raro da trovare è il n.1 del luglio 1965 “La foresta degli agguati” uscito nella collana Zenith gigante seconda serie che oggi ha un valore abbastanza elevato nel mondo del collezionismo Bonelli. La particolarità di questo fumetto è che pur essendo a tutti gli effetti il primo numero in cui appare Zagor, non si presenta col numero 1, ma ha in costa il numero 52: questo perché la serie di Zagor si inserisce in una collana già esistente e quindi Zagor inizia nel punto in cui la collana Zenith Gigante era arrivata, al numero 51. Il fumetto inizia con la presentazione di Cico (amico di Zagor) con una storiella abbastanza travolgente per poi arrivare a Zagor. Il valore di questo fumetto se tenuto in ottime condizioni e non è stato mai ritoccato può toccare cifre abbastanza importanti, ma non essendo propriamente “rarissimo” in relazione ad altri fumetti, la forbice fra un esemplare in ottime condizioni e uno appena accettabile è davvero molto ampia. Dai collezionisti del web questo fumetto è considerato lo Zagor più raro. Per maggiori informazioni sul personaggio di Zagor e sulla sua evoluzione nell’arco della serie, consiglio di consultare semplicemente la pagina Wikipedia: Zagor fumetto che è abbastanza completa.
Le prime edizioni di Zagor, o meglio dei primi numeri di Zagor che seguirono la Foresta degli agguati nella collana Zenith gigante 2, sono tutte abbastanza rare anche se non sono sempre facilmente vendibili. Devo inoltre sottolineare che un albo Zagor “la foresta degli agguati” nel quale campeggi il “numero 1” con una scritta rossa in costa sotto al nome, non è uno Zagor prima edizione. Per essere una prima edizione e quindi avere un buon valore collezionistico, Zagor numero 1 deve avere il numero 52 in costa.
Se possiedi fumetti di Zagor, ma anche di qualsiasi altro genere e vuoi venderli o conoscerne il valore non esitare a scrivermi alla email infograffitiblog@gmail.com .