Topolino libretto: storia, valutazioni dei fumetti Disney più amati

Topolino libretto è forse la collezione di fumetti più amata in Italia. La longevità e la qualità del prodotto fa si che “Topolino”, nel suo formato libretto, sia il prodotto di maggior successo di della Disney.
Storicamente, il primo numero di Topolino libretto viene alla luce nell’aprile del 1949, come continuazione della serie Topolino giornale. A quel tempo, è edito dalla casa editrice Arnoldo Mondadori Editore ed esce in edicola con cadenza mensile.
Successivamente, nel 1952 si trasforma in un quindicinale e solamente dopo il numero 235, nel 1960, diventa settimanale come lo conosciamo oggi. A partire dal numero 3019, non è più Mondadori ma un nuovo editore a pubblicare topolino: Panini Comics.
Nel corso degli anni anche l’aspetto di Topolino libretto è stato modificato:
Da Topolino numero 1 a topolino numero 74 il formato è spillato e di dimensioni ridotte rispetto ad oggi. Dal 75 al 120 è brossurato con costa a colori. Dal 121 al 144 in costa appaiono dei personaggi Disney (Topolino, Pippo, etc etc). Dal 145 al 164 torna ad essere brossurato con costa a colori. Poi, dal numero 165 al numero 604 la costa è zigrinata. Dal 605 al 2114 la costa è gialla ma cambia a seconda del periodo il logo Mondadori. Con il 2015 il logo in costa cambia ancora e da nero diventa rosso.
Dal 3019 in costa campeggia il logo Panini Comics.

Ma quali sono i numeri di topolino più rari?

Potrà sembrare strano, ma per quanto concerne topolino libretto non ci sono numeri che effettivamente possiamo considerare rari: la tiratura di questi albi va fra le 100.000 unità dei primissimi numeri al 1.500.000 che toccò intorno agli anni 70.
Ci sono tuttavia numeri ambitissimi dai collezionisti che pertanto, quando vengono messi in vendita, trovano subito un acquirente.
I numeri di Topolino più rari sono senz’altro i più vecchi.
Il numero 1 di Topolino è il più ricercato, per ovvi motivi. Il valore tende a diminuire in ordine decrescente, salvo qualche eccezione di cui ora parleremo.
Quindi, il numero 1 di topolino è il più raro. Poi abbiamo il numero 2, il numero 3 e così via.

Qual è il valore di questi albi?
Il valore di Topolino libretto è strettamente connesso alle condizioni del fumetto. In queste guide eviterò accuratamente di fornire stime o valutazioni dei fumetti, poiché il mercato a causa di internet è in continua trasformazione.
Attualmente, per esemplari “buoni”, siamo lontani dalle cifre che si spendevano anni fa. Topolino libretto è molto comune nei siti di compravendita online e questo ha affinato gli standard collezionistici: oggi si cercano prevalentemente albi in condizioni fra ottimo ed edicola.

Topolino libretto, numeri chiave

La collezione Topolino libretto non ha dei veri e propri numeri rari, se vi impegnerete in qualche ricerca vi accorgerete che tutti i numeri di TL sono presenti su internet. Ci sono però alcuni numeri molto ricercati dai collezionisti. Questi sono quelli più richiesti:
Topolino 1
Topolino 17
Topolino 46
Topolino 47
Topolino 100
Topolino 113
Topolino 127
Topolino 500
Topolino 577
Topolino 605
Topolino 1000

Il numero 605 è ricercato perché venne stampato con un ologramma. Ma la sua valutazione è più alta degli altri numeri soltanto se l’ologramma è presente e in buone condizioni.
Il numero 100, il numero 500 e il numero 1000 sono due numeri tondi, quindi particolarmente ricercati.
Il numero 500 aveva in allegato, al suo interno, una farfalla essiccata, che poteva essere di colore differente, bianca o nera. Ai tempi fu un lavoraccio per la Mondadori selezionare le singole farfalle e posizionarle negli albi.
Il topolino 500 con farfalla è abbastanza raro, ma bisogna fare attenzione ai furbi che in un TL 500 senza farfalla ci inseriscono una farfalla moderna!

Concludiamo il paragrafo dei numeri chiave con il topolino 500 + farfalla per introdurre un altro aspetto fondamentale per tutti i collezionisti di Topolino fumetto e di fumetti rari: gli allegati a Topolino.
Molto spesso su Topolino comparivano gadget o inserti in allegato, anche questi interessanti per i collezionisti. Alcuni gadget sono molto simpatici, come lo scudo di Robin Hood o il gadget pistola, altri, in particolare quelli apparsi negli ultimi anni, a parer mio non hanno lo stesso fascino.
Gli inserti erano anche di natura pubblicitaria, inseriti fra le pagine di Topolino per promuovere nuovi prodotti, molto spesso cataloghi di giocattoli. Per maggiori dettagli sui gadget e gli allegati a Topolino, potete dare un’occhiata all’ultimo paragrafo di questo articolo

Topolino libretto, bollino o senza bollino?

I possessori di una collezione di Topolino libretto sotto il numero 1500, avranno senz’altro notato la presenza dei bollini club di topolino fra le pagine degli albi.
Anche per le compravendite fra privati la solfa è sempre la stessa: topolino con bollino o senza bollino?
I bollini venivano ritagliati dagli albi, dai ragazzi che collezionavano topolino, perché incollandoli sulle cartoline del club di Topolino e inviandole alla Mondadori, si aveva diritto a dei premi del club di Topolino.
La Mondadori inserì i bollini nei fumetti di Topolino fino al numero 1462 uscito in edicola nel dicembre 1983.

I bollini sono presenti fin dai primi numeri, ma a frequenza alternata. Solamente dalla fascia 200 fino alla al numero 1319 i bollini saranno presenti in tutti gli albi con poche eccezioni. I formati di questi bollini cambieranno, alcuni riportano dei numeri, altri la testa di Topolino e così via: erano comunque pensati appositamente per essere ritagliati e incollati sulle tessere.
Dal 1319 fino al 1462 – ultimo topolino con bollino – i numeri con il bollino uscivano solamente i primi di ogni mese.

Pertanto, è comprensibile che in molti fumetti di topolino manchi il bollino. La loro raccolta consentiva la scalata dei vari status all’interno del fittizio club di Topolino. E più salivi di livello, più interessanti erano i doni che ricevevi dal club!

Topolino libretto, allegati e gadget

Abbiamo detto in questo articolo che completare una collezione di Topolino libretto non è un’impresa impossibile se confrontata con altre epopee collezionistiche. Tuttavia, chi volesse completare una Topolino libretto con tutti i gadget e gli allegati previsti in origine, avrebbe senz’altro il suo bel da fare.
Anche perché, nonostante internet abbia agevolato il confronto fra i collezionisti è veramente difficile venire a capo dell’intricato labirinto gadget e allegati di Topolino. Alcuni hanno più di 60 anni, mentre altri differivano da regione a regione, i cosiddetti “allegati regionali” che avreste potuto trovare in un topolino acquistato nel Lazio, ma non in Lombardia (ad esempio).

Qui elencherò soltanto gli allegati e i gadget più ricercati dai collezionisti, non me ne vogliano i più esperti se alla lista ne mancano tantissimi. La lista è in aggiornamento, per ora siamo arrivati al numero 1000.

I numero 29 e il numero 36 avevano in allegato, in mezzo al fumetto, una bustina di figurine Lampo Astra.
Il numero 56 una lettera firmata Topolino che comunicava il ritardo per l’uscita del prossimo numero: non più il 25 dicembre, ma martedì 30.
I numeri 449, 451 e 453 hanno in allegato l’inserto coppa susy Toseroni fra le pagine.
Topolino 521: inserto con il dollaro della banca di Paperopoli.
551 -567: l’inserto è l’album di figurine Ferrero Junior
561 e 565: inserto cartolina 3M scotch
Topolino 543: Allegato bandiera Alsacienne
578: inserto è la lettera della morte di Walt Disney, fondamentale per tutti i fan disneyani.
595: l’inserto è un cartoncino total contenente 5 figurine per illustrare il meraviglioso libro “il deserto”.
601: inserto modellini Rivarossi
Topolino 658: Allegato gadget pistola BANG. Uno degli allegati più ambiti.
624, 678, 679: l’allegato è il catalogo dei giochi Baravelli.
627, 629: Allegato trenini Lima.
628: Allegato giocattoli Edison.
646 e 647: in questi numeri dovrebbero essere presenti le figurine Marengo modelli Fiat.
652: con figurine topo gigio.
683: Allegato tagliando Festival mondiale del circo di Moira Orfei
665, 667, 669, 671, 769: Catalogo pieghevole Regis
708 fino al 713: in allegato ci sono le monete di Operazione dollaro, ognuna con un protagonista Disney.
746: presente inserto pieghevole catalogo Lego.
746, 751, 755, 782 786, 779: Inserti molto amati dai collezionisti, i mitici albi CLESP. I titoli, rispettivamente: Eta Beta e la raffineria Pippo, Eta Beta e la montagna Pippo, Eta Beta e l’officina meccano chimica, Eta Beta e le grotte meravigliose, Eta Beta e la fabbrica del sangue, Eta Beta e la crociera sul fiume rosso
Dal numero 749 al numero 756…altre monete: storia e gloria della dinastia dei paperi, sempre con i personaggi Disney.
765, 771, 777, 781, 791: Ci sono come inserti i cataloghi giocattoli Mattel.
804 fino a 809: inserti francobolli San Marino, cioè dei francobolli con il volto dei personaggi dei fumetti.
dal numero 856 fino al 861, ci sono le medaglie Olimpiadi Monico, con i personaggi dei fumetti.
887: albo i giocattoli di Topolino
dal 906 al 917: Francobolli Operazione Quack: in metallo, con i volti dei personaggi Disney!
dal 961 al 966: figurine in bustina calciatori Monaco 74
dal 985 al 991: In allegato a Topolino uscirono le bandiere Disney con i personaggi